Interventi laboratoriali per i ragazzi

Il progetto prevede una serie di interventi, svolti nelle singole scuole partener del progetto, in orario extracurriculare, mirati all’educazione alla legalità e supporto scolastico e afferenti a 3 principali aree di intervento.

Educazione socio-emotiva

“Educazione socio-emotiva”: 50 incontri della durata di 4 ore ciascuno volti ad educare gli alunni al riconoscimento, al controllo ed all’espressione adeguata delle proprie emozioni, al fine di prevenire fenomeni di violenza e devianza frutto del disagio di cui sono vittime le nuove generazioni. Questi incontri rappresentano dei veri e propri momenti di socializzazione dove gli utenti sono protagonisti e soggetti attivi, curiosi e interessati a conoscere, capaci di comunicare ed interagire in modo adeguato. L’intento è quello di fare in modo che possano maturare, fin da piccoli, la capacità di riconoscere, controllare ed esprimere adeguatamente le proprie emozioni e relazionarsi in maniera assertiva con l’altro. L’intelligenza socio-emotiva e l’empatia sono oggi riconosciute da più parti come fondamentali per prevenire nelle nuove generazioni l’insorgere di comportamenti aggressivi, autodistruttivi, violenti, illegali.

Sport e legalità

“Sport e legalità”: 25 incontri dalla durata di 4 ore ciascuno, volti a promuovere nei partecipanti, mediante l’esperienza della sana competizione sportiva, la cultura del rispetto sia delle regole concordate e condivise che dell’altro e della cooperazione con il team. Infatti l’attività sportiva mira a favorire il processo di maturazione ed il consolidamento della capacità di relazionarsi in modo adeguato e consapevole con gli altri e aiuta a sviluppare la consapevolezza delle proprie capacità e dei propri limiti potenziando l’autocontrollo e l’autostima. Agendo sull’individuo non soltanto sul piano fisico ma anche a livello psichico e relazionale, aumentando l’autonomia individuale, l’incontro ed il confronto con gli altri attraverso l’esercizio fisico promuove e facilita l’integrazione sociale. Gli incontri di sport e legalità uniranno i 20 destinatari in un’unica location per favorire il confronto e l’integrazione.

Laboratorio di manualità

“Laboratorio di manualità”: 20 incontri dalla durata di 4 ore ciascuno, durante i quali gli allievi in gruppo si dedicano alla raccolta e riutilizzo di materiali di scarto (carta, plastica, legno, elementi meccanici, etc.) per la realizzazione di manufatti artigianali da destinare ad una mostra permanente presso le sedi delle scuole partner. Il laboratorio vuole educare al valore del recupero e del riuso dei materiali nonché a combattere gli sprechi ed al rispetto dell’ambiente e, nel contempo, consentire agli allievi di dare libero sfogo alla propria creatività sperimentando nuove modalità di espressione e mettendo alla prova le proprie abilità manuali.

Laboratorio di musica e teatro

“Laboratorio di musica e teatro”: 30 incontri dalla durata di 4 ore ciascuno durante i quali gli studenti, prendendo spunto da opere musicali e teatrali sulla legalità, la cittadinanza attiva, la pro-socialità, lavoreranno in gruppo, all’analisi, rivisitazione e/o composizione di brani musicali (es. rap, musica etnica, popolare, etc.) od alla scrittura e messa in scena di testi teatrali incentrati sui concetti di dignità, libertà, solidarietà, sicurezza, civiltà. Tali incontri sono stati immaginati per aiutare i giovani a comunicare e ad esprimersi stimolando in loro la creatività e l’immaginazione: non semplicemente attraverso la parola ma attivando in modo extra-quotidiano lo strumento corpo e lo strumento voce. Inoltre, in linea con gli obiettivi dell’intero progetto, quest’attività permetterà di potenziare l’autonomia dell’individuo, di riconoscere ed affermare la propria identità, di attivare di processi di cambiamento e di partecipazione attiva e permetterà di favorire lo sviluppo della collaborazione e della solidarietà come ascolto, rispetto dei diversi punti di vista, valorizzazione delle differenze e capacità di operare in gruppo.

Utopia: ridisegna il tuo quartiere

“Utopia: ridisegna il tuo quartiere”: 25 incontri dalla durata di 4 ore ciascuno durante cui ciascun allievo analizzerà il proprio quartiere sotto il profilo economico, sociale e culturale mediante l’osservazione diretta, le interviste ai residenti, fotografie e/o documenti. Dopo una prima fase conoscitiva, ciascun partecipante elaborerà proposte concrete per migliorare il vivere civile della propria comunità.  Queste attività aiuteranno a far maturare una coscienza civica e uno spirito partecipativo collegato ad un senso di appartenenza ad una realtà più grande.

Orientamento all’inclusione socio-lavorativa

“Orientamento all’inclusione socio-lavorativa”: 8 incontri dalla durata di 2 ore ciascuno strettamente collegati tra loro e rivolti solo agli studenti della scuola superiore, andranno a creare un vero e proprio percorso al termine del quale gli studenti che vi prenderanno parte saranno in grado di definire un piano di sviluppo personale e professionale e sapranno individuare le strategie atte a realizzarlo. Gli incontri saranno dedicati alla conoscenza e alle evoluzioni del mercato del lavoro, ai nuovi strumenti legislativi di politiche attive, alle tecniche di ricerca attiva del lavoro, agli skills di placement individuale (elaborazione CV, invio della candidatura, tecniche colloquio di selezione, etc.), alle opportunità offerte da stage e apprendistato.

Legalità e nuove generazioni

“Legalità e nuove generazioni”: 12 incontri dalla durata di 3 ore ciascuno rivolti solo a 20 famiglie in condizione di svantaggio, individuate dagli istituti, tali incontri sono dei veri e propri momenti spazio di confronto e discussione con psicologi e sociologi sui temi della funzione delle regole, del valore dell’istruzione e dell’impegno civile, nonché sui più diffusi fenomeni di devianza ed illegalità (vandalismo, bullismo, gioco illegale, etc.). L’apprendimento avverrà mediante metodologie di formazione non formale (simulazioni, laboratori, giochi) improntate all’operatività e all’interattività con l’obiettivo di valorizzare le abilità ed attitudini dei partecipanti e di sviluppare atteggiamenti e comportamenti coerenti con le finalità del progetto.